Basi molecolari delle ceroidolipofuscinosi neuronali (NCLs) associate al gene CLN8

Home / Basi molecolari delle ceroidolipofuscinosi neuronali (NCLs) associate al gene CLN8
Basi molecolari delle ceroidolipofuscinosi neuronali (NCLs) associate al gene CLN8

Premessa. Le ceroidolipofuscinosi neuronali (NCLs, Neuronal Ceroid Lipofuscinoses) sono un gruppo di malattie neurodegenerative principalmente a trasmissione autosomica-recessiva e ad esordio infantile ma includono anche forme autosomiche dominanti o recessive più rare dell’età adulta. I soggetti NCLs manifestano epilessie non trattabili, progressivo deterioramento mentale e motorio, in taluni alcuni casi cecità, e morte prematura. Non esistono cure; sono in corso sperimentazioni cliniche di terapia enzimatica sostitutiva e genica per alcune forme di NCLs delle quali si conosce la funzione dei rispettivi geni associati. Le variabili cliniche per età di esordio (infantile, tardo-infantile, giovanile e adulta), severità dei sintomi, etnia e per i differenti geni coinvolti nelle varie forme NCLs evidenziano la complessa eterogeneità di questo gruppo di patologie che oppone pertanto grossi limiti alla conoscenza patogenetica e alla cura.

Obiettivo

Nell’ambito di un progetto finanziato dalla Fondazione Telethon stiamo studiando l’aspetto funzionale e disfunzionale dell’interazione CLN8p-VAPA ponendoci quali obiettivi: la definizione di un ruolo della CLN8p nel trafficking del ceramide vs. la regolazione della sintesi degli sfingolipidi mediato dal complesso interattivo con la proteina VAPA; l’implicazione patogenetica del complesso CLN8-VAPA e le divergenze correlabili alle differenze genotipo-fenotipo anche sulla base di alterate vie ai lisosomi. Il progetto è articolato sull’utilizzo di strategie di ingegneria genetica (CRISPR-Cas9 per il knockout dei geni CLN8, VAPA e CERT; costrutti bicistronici per co-espressione di VAPA e CLN8wt o forme mutate) per indagini strutturali, di biochimica funzionale e metabolica, incluso le indagini di labeling dei lidipi e di sfingolipidomica sviluppate dal Lab del Prof. Alessandro Prinetti, partner del progetto; e l’impiego di cellule di fibroblasti di soggetti omozigoti con diverse mutazioni CLN8 e soggetti eterozigoti sani per le verifiche di biochimica funzionale e metabolica del complesso CLN8-VAPA.

STAFF CNR 

Patrizia Guarneri 1° Tecnlogo CNR IRIB

Salvatore Papasergi Ricercatore CNR IRIB

Patrizia Saladino  Assegnista di Ricerca

Rosaria Tinnirello  Assegnista di Ricerca

 

 

Finanziato da :     

 

Coordinato da:   
In collaborazione con:              

 

Partenariato:

  • Dipartimento Biotecnologie Mediche e Medicina Traslazionale-Uni. Milano, Alessandro Prinetti

Staff UniMi:

  • Sara Grassi
  • Laura Mauri
  • Paola Giussani
  • Simona Prioni

Collaborazioni:

  • Anna-Elina Lehesjoki (Folkhälsan Reseach Center di Helsinki-Finland)
  • Evren Gumus (Medical Genetics Department)
  • Mugla Sitki Kocman (University Turkey)
  • Filippo Maria Santorelli (Fondazione Stella Maris di Pisa).