Abstract: 

“Lo scopo di questo seminario è presentare una nuova figura che sta emergendo nel panorama delle neuroscienze. Uno dei più grandi limiti di questa affascinante branca è la sua difficoltà nel produrre ricadute applicative in ambito clinico e pratico. Il Neuroscienziato Traslazionale nasce proprio per aiutare chi si occupa di ricerca di base nel tradurre le sue scoperte in applicazioni utili non solo al medico per la sua attività clinica, ma anche a singole categorie sociali che possono giovare delle scoperte scientifiche. Ma questa rivoluzionaria visione delle neuroscienze necessita di un cambiamento percettivo, un modello tridimensionale con cui osservare le scoperte scientifiche”.

895 views

You may also like

Page 1 of 2